All 4 Glory // Prima Tappa // Torino

27.gennaio.14 // Eventi
All 4 Glory // Prima Tappa

ALL 4 GLORY: UN TORNEO PAZZESCO!

Torino per una notte si è trasformata nella Amsterdam degli anni ’80 quando i Chakunki combattevano contro i fighters della Mejiro Gym.

In Olanda dagli anni ’80 agli anni 2000 ci fu un ventennio straordinario di gala mitici in cui Kaman vs Hoost, Dekkers vs Ballentine e altri storici incontri vedevano olandesi VS olandesi come clou di ogni gala.

Ebbene ALL 4 GLORY il torneo ideato da Roberto Ravarro, sponsorizzato dal new brand K-NOK, e promosso da Fight 1, ha superato ogni aspettativa. Anche da noi potremo avere come clou di un gala PRO italiani vs italiani, se il livello sarà questo.

I 4 match del torneo girone all’italiana cat – 70 Kg si sono succeduti in un crescendo rossiniano.

Carata VS Tadiello

Guglielmo Carata (Lecce) pressato da Tadiello (Padova) che lo martellava in clinch ne è uscito con un high kick stellare che ha messo KO Tadiello e ha garantito al pugliese la vittoria ed i 4 punti che vengono assegnati alla vittoria per KO, nella poule A. Tadiello resta fermo per un turno ed entrerà una riserva.

Di Marco VS Solheid

Fabio Di Marco (Gorizia) soprannominato “The piano man”, per la relativa professione in ambito musicale, ha sostenuto un match superbo con calci girati da film di Van Damme e pugni allo stomaco del suo avversario da abbattere un muro.

All’angolo opposto il fighter del “Thaiboxe Torino” Filippo Solheid ha risposto con ginocchiate e calci altrettanto potenti.

Al round finale i due, in sostanziale equilibrio, meritavano il pari che garantiva ad entrambi 1 punto a testa nella poule B.

Re VS Ouadia

Tegui Ouadia (Cecina) è un assoluto sconosciuto al grande pubblico degli sport del ring ed era entrato nel torneo grazie alla sua vittoria per KO contro il forte Giovanni Redi.

Con il match di Torino le quotazioni di Ouadia salgono a livello di dargli un potenziale posto a Oktagon, premio finale per il vincitore del torneo.

In sintesi Tegui “Tyson” Ouadia, atleta nordafricano residente in Toscana, scambiava vere “mazzate tribali” con il più esperto Marco Re (Rho-Milano) che non riusciva a chiuderlo nella sua morsa del famoso clinch che tante volte gli ha garantito la vittoria.

Nemmeno i “tip” bloccavano Tegui.

Al terzo round Luca Pigliafreddo e Sak Kaoponlek all’angolo di Re ritiravano il fighter per impedirgli una punizione più dura ed inutile, in vista del prossimo match di All 4 Glory a Firenze il 26 ottobre.

Zahe VS Imane

Hamza Imane (Montecatini), #1 del rating, veniva opposto a Christian Zahe di Torino.

Ne scaturiva un match esplosivo in cui entrambi gli atleti si confrontavano per 5 round al fulmicotone, al termine dei quali il verdetto di parità premiava entrambi correttamente e assegnava loro 1 punto a testa.

La classifica finale

POULE A

Guglielmo Carata (Helios gym Lecce): 4 punti

Christian Zahe (Thaiboxe Torino) e Hamza Imane (Grifa gym): 1 punto

Francesco Tadiello (Maverick gym): 0 punti

Tadiello resta fermo 1 turno per KO subito, entra riserva.

POULE B

Tegui Ouadia (Khalid Team): 4 punti

Fabio Di Marco (Satori Gorizia) e Filippo Solheid (Thaiboxe Torino): 1 punto

Marco Re (Yamabushi gym Rho): 0 punti

 

K-NOK // Logo

K-NOK è un marchio registrato di proprietà di Marzialsport Group S.r.l.
C.so Francia 276/E, 10146 Torino // P.IVA 10916550014
tel +39 011710219 - +39 0117792387 // fax +39 011750712

Privacy Policy